Bologna School of League – sconfitta contro il Malpighi: rimane la speranza nel ripescaggio

Liceo Linguistico Internazionale “C. Boldrini” – Liceo Malpighi  2-3

(Pasini, Zucchini)

Sconfitta ieri, giovedì 20 maggio, per i boldriniani che nonostante l’impegno e la grinta non sono riusciti a spuntarla con i ragazzi del Malpighi. Speriamo in un ripescaggio perché i nostri ragazzi hanno ancora tanta voglia di giocare e di farsi valere.

Ecco la cronaca, sempre brillante del prof. Alessandro Fabi

E’ giornata di grandi tensioni: tra la panchina del Boldrini e il direttore di gara (che minaccia l’estrazione di un cartellino), tra compagni di squadra (che spesso non si trovano come vorrebbero) e tra l’attacco del Righi e la difesa boldriniana (che fa fronte, come può, alle decine di azioni altrui). Ma a dominare è soprattutto la tensione del passaggio del turno, non facile in virtù della differenza reti e della caratura degli avversari. Sarà concesso uno spoiler: il Malpighi ha vinto 3-2 con pieno merito. Alla cantera in arancione resta il ricordo di un incontro disputato con passione e con diversi segnali positivi in vista del futuro: la rimonta dal 2-0 al 2-2 – risultato che ha resistito per appena un minuto –, il gol inaspettato di Pasini e il pareggio momentaneo, di puro opportunismo, di capitan Zucchini. Nota di merito a Falcinelli, chiamato a gatteggiare in più di un’occasione. La Bologna School of League rimane ora legata al sistema dei ripescaggi, la comprensione del quale sembra, per il momento, al di sopra delle umane facoltà. Ne è emersa in ogni caso una squadra con un certo affiatamento, per un torneo che ha offerto al mister molti spunti per mantenersi ottimista in previsione della prossima edizione. Non sarà il buonismo a farla da padrone: è un finale amaro, che dà da riflettere e impone un’autocritica. Eppure, ripescaggio o meno, la squadra va ringraziata: l’emozione del ritorno in campo – in semi-normalità – è stata troppo grande.

Liceo Linguistico Internazionale “C. Boldrini” – Liceo Scientifico Statale “A. Righi” 4-4

(Zucchini, Zucchini, Rozzi, Mingardi)

Pareggio con rimonta ieri, martedì 11 maggio, dei boldriniani che hanno chiuso 4-4 contro il Liceo Righi. Ci si giocherà la qualificazione per le fasi finali nella prossima partita contro il liceo Malpighi che si terrà giovedì 20 maggio alle 15:00!
Di seguito la scoppiettante cronaca del prof. Alessandro Fabi.

Sarà il caso di guardare al “mezzo pieno”: non era scontato, in svantaggio per 3-1, recuperare in pochi minuti morale e risultato. Vero è che il 4-3 di Mingardi ha avuto un sapore quasi riveriano, ma il 4-4 finale  – letteralmente all’ultima azione – ha ricordato ai presenti come non si trovassero allo Stadio Azteca né al cospetto della Germania Ovest, bensì a due passi dalla Trattoria “Paradisino” (http://www.trattoriaparadisino.it/) e di fronte ai pari età del Liceo Righi. Basilica, cui va il merito di aver spronato i suoi nel momento più buio, si è concesso alcune sperimentazioni: va registrato, rispetto al debutto, l’ampio minutaggio concesso a Pasini, Acciari e Bonamassa, che hanno contribuito con dedizione alla causa e dato al mister l’opportunità di testare moduli alternativi.

***

L’inizio evidenzia da subito il potenziale tecnico del Boldrini, in cui si distinguono Rozzi (tanto in avanti quanto in copertura) e Zucchini: il primo salva una palla sulla linea e sfiora l’eurogol; il secondo, conquistatosi una punizione, la insacca sfruttando una barriera non perfetta (1-0). A parte una serie di occasioni che i boldriniani si permettono il lusso di sprecare, il pareggio avversario arriva con la più classica delle “azioni-fotocopia”. Il primo tempo, piuttosto equilibrato, vede però il Boldrini (fino ad allora superiore ai punti) subire il 2-1. L’inizio della ripresa sembra un preludio al dramma collettivo: in breve il Righi realizza la terza rete, traendo vantaggio dal palpabile nervosismo dei rivali. A questo punto sale in cattedra Zucchini, ancora incolume nonostante i molti falli subiti (ed una tremenda prima ora mattutina di “Purgatorio” dantesco), che d’astuzia segna il 2-3 e si candida ufficialmente per la Scarpa d’oro del torneo. Il 3-3, ad opera di Rozzi, è il frutto di un bolide di rara potenza. Seguono due traverse dei ragazzi in arancione: quando Mingardi si sgancia, per siglare il 4-3, nessuno osa obiettare. Sembra finita, ma il 4-4 riporta tutti sulla terra. Poco male, si dirà, specie alla luce di una significativa prova di carattere e di un meteo degno dei presagi più funesti. Per migliorare (e porre rimedio ad alcune pecche in fase di gestione) c’è ancora tempo: sarà decisivo il match contro il Malpighi, atteso – come il Boldrini – a una chiusura in bellezza.

 

4 maggio 2021 – Bologna School of League

Liceo Linguistico Internazionale “C. Boldrini” – Liceo Musicale “L. Dalla” 5-0

(Mondini, Zucchini, Igoumrane, Zucchini, Zucchini)

Grande prestazione ieri, martedì 4 maggio, dei ragazzi del Boldrini che hanno vinto 5-0 contro gli allievi del Lucio Dalla.
Goal di Mondini, Igoumrane e tripletta di Zucchini!
Qui il link per vedere i goal.
Ed ecco la brillante cronaca del nostro Bruno Pizzul: il prof. Alessandro Fabi

Un tempo: tanto è bastato agli orange di via Procaccini per portarsi sul cinque a zero e indurre l’arbitro – come da regolamento – a porre fine all’incontro. Se per i boldriniani si è trattato di un esordio stagionale più che roseo, va detto che il “Lucio Dalla” ha, allo stato attuale, gli stessi infortunati della Roma di Fonseca (o di Mourinho?). Prima che il piattone di Zucchini sancisse il definitivo “cappotto” a favore della compagine di Basilica & Pazzaglia, gli avversari avevano già dovuto rinunciare al proprio centravanti – infortunatosi dopo appena 53” – e addirittura al portiere, dolorante al polso dopo una conclusione di Mondini. A questo proposito va segnalato il fair play dei ragazzi del Boldrini, che a fronte dell’ipotesi di proseguire la partita in sette contro cinque (d’altra parte – ed è cosa nota – presentarsi con gli uomini contati è un rischio troppo grande), hanno spontaneamente deciso di continuare con un uomo in meno pur di evitare la vittoria a tavolino.

Nonostante alcuni meccanismi ancora da rodare (il reiterato “palla a terra!” del mister è in questo senso eloquente), i giovani linguisti hanno lasciato intravedere sprazzi di intesa. Poggiandosi sulla solidità di Mingardi, gli esterni Rozzi e Lunghini hanno avuto ampio spazio sulle fasce, sovrapponendosi con regolarità e creando occasioni. Zucchini e Igoumrane, dalla loro, hanno giostrato il pallone cercandosi a vicenda e coinvolgendo nell’azione la “boa” Mondini, che ha poi siglato il vantaggio. Da lì in avanti, complice la superiorità numerica, tutto è stato in discesa. Il raddoppio di Zucchini è arrivato con una precisa rasoiata, mentre Igoumrane, per il gol del 3-0, ha chiesto e ricevuto palla al grido di “bro”. Gli ultimi minuti hanno dato modo ad Acciari di mettersi in mostra sulla destra, a Falcinelli di bloccare in scioltezza un tiro-cross e a Rozzi di farsi sentire con il giudice di gara per una distanza non concessa. Zucchini, per non farsi mancare nulla, ha chiuso i conti con altre due reti: la sezione di cheerleading – di fatto un contigente di 2B e 4B – non ha potuto non apprezzare.

In attesa di prossimi impegni – e di un minutaggio più elevato per chi è partito fuori –, la prima dell’anno è finita in bellezza. E gira voce che domani – ma è  solo un’ipotesi – i prof. saranno più clementi.

Comments are closed.

Cookie Policy    |   Privacy Policy

© 2015. All rights reserved. WebDesign by AG Motor Store - Liceo Linguistico Internazionale.